''Alla Corte di Re Michele'' - Ricordare Michele Capozzi

Salza Irpina, comune in provincia di Avellino, si prepara a celebrare una delle figure più importanti del suo passato. Il 21 e il 22 ottobre 2017 ricorreranno le celebrazioni per i 100 anni della morte di Michele Capozzi, illustre uomo politico soprannominato dal contemporaneo De Sanctis “Re Michele”.

Salza Irpina, comune in provincia di Avellino, si prepara a celebrare una delle figure più importanti del suo passato. Il 21 e il 22 ottobre 2017 ricorreranno le celebrazioni per i 100 anni della morte di Michele Capozzi, illustre uomo politico soprannominato dal contemporaneo De Sanctis “Re Michele”. Pe ricordare la simbolica data, l’Amministrazione Comunale ha voluto organizzare un evento celebrativo cui è stato attribuito proprio il significativo titolo di “Alla Corte di Re Michele”.

L’iniziativa, cofinanziata nell’ambito del POC Campania 2014-2020 Linea Strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”, si articolerà in una due giorni ricca di appuntamenti che coinvolgeranno l’intero territorio del borgo irpino. Convegni, mostre, laboratori enologici e di degustazione, spettacoli musicali e teatrali andranno a comporre un programma variegato pensato per porre in evidenza le varie sfaccettature della figura di Michele Capozzi. Nato nel 1836 e morto nel 1917 è stato il primo Sindaco di Salza Irpina, Consigliere Provinciale di Avellino e Deputato del Regno D’Italia, e ha lasciato, con la sua opera, un segno profondo non solo nella storia e nel territorio del comune natio, ma in tutta la provincia irpina. Dotò Salza Irpina di una cassa di risparmio, di un ospedale, di una biblioteca, del telegrafo, di fontane, di strade, di cimitero. Nel Consiglio provinciale patrocinò gli interessi della sua Irpina, fra i quali la costruzione della ferrovia Avellino-Santa Venere e il prolungamento ferroviario da Sansoverino ad Avellino, oltreché l’istituzione di una Scuola di Viticoltura ed Enologia.

Francesco De Sanctis, che ebbe un incontro con lui nel '74 presso la Camera dei Deputati, nel suo «Viaggio elettorale» gli dedicò, fra l'altro, il capitolo intitolato "Re Michele". Figura forte e controversa, dal difficile carattere, Michele Capozzi ha lasciato un solco indelebile nella storia di Salza Irpina e della provincia di Avellino, avviando azioni di sviluppo e promozione del territorio i cui positivi effetti sono visibili ancor oggi sul territorio. Salza Irpina dedica, dunque, una speciale due giorni a questo importante personaggio, creando un’occasione utile alla riscoperta di un passato che merita di essere conosciuto e valorizzato.

L’evento “Alla Corte di Re Michele” si svolgerà in concomitanza con la 34° Sagra della Castagna, prodotto tipico locale molto apprezzato da Michele Capozzi, organizzata dal Comitato Festa SS. Maria delle Grazie.


© Tutti i diritti riservati


 



NOTIZIE ED ARGOMENTI CORRELATI

 

 

Share Button

IDEA TV

CanaliWeb

Fotogallery

Cucina

I tortiglioni con melanzane grigliate e pomodori secchi
IMAGE Lavate le melanzane, privatele del calice verde e tagliatele a fette sottili. Mettetele...

Libri

''Praiano nel 1752'' di Fabio Paolucci
IMAGE Fabio Paolucci racconta “Praiano nel 1752” il 13 ottobre a Praiano. Nel corso della...

Viaggi

Verso Santiago... 10ª tappa Venta de Naròn-Melide
IMAGE Ventas de Narón 700 mt slm – Melide 454 mt slm, circa 27 km, cielo parzialmente...

Storia

22 ottobre 1895 - Incidente ferroviario della stazione di Parigi Montparnasse
IMAGE ll 22 ottobre del 1895 si verifica uno dei più spettacolari incidenti ferroviari della...

Cinema

Natale da Chef, il nuovo colpo di Making of Salerno
IMAGE E’ un colpo da novanta quello messo a segno da Making of Salerno, che da anni si occupa...

Week End

Lunch show di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori
IMAGE 4 chef ospiti e altrettanti vignaioli affiancheranno i Solisti del Gusto, star della...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su "Più informazioni"