Economia

Olio - Risale la produzione in Campania

La pessima annata 2016 sembra ormai alle spalle per l'extravergine d'oliva della Campania. Dai primi dati della raccolta delle olive, Coldiretti Campania stima una risalita in tutta la regione, ma a macchia di leopardo, recuperando sull'anno precedente dal +15% al +70%. Scontano la maggiore sofferenza le aree, in particolare in Irpinia e in parte del Sannio, che hanno subìto le gelate, ma la qualità si annuncia al top. "Il clima estremamente secco – commenta Francesco Acampora, presidente di Aprol Campania – ha favorito la maturazione di olive sanissime, che non hanno risentito di agenti patogeni e della mosca dell'olivo. Con un frutto così sano si otterrà un olio extravergine di qualità eccezionale, purché in frantoio si abbia particolare cura nella fase di molitura". Senza le gelate le zone interne avrebbe fatto segnare alla Campania numeri ben più consistenti, ricostruendo l'intero potenziale produttivo regionale.

Va evidenziato tuttavia un fenomeno che i tecnici dell'associazione dei produttori olivicoli campani stanno rilevando ovunque: le varietà autoctone dimostrano una maggiore resilienza ai fenomeni climatici estremi. "Le piante che hanno subìto i maggiori danni da gelo – spiega Acampora – sono quelle di varietà importate, come frantoio o leccino. Mentre quelle autoctone hanno reagito nettamente meglio, anche nelle rese più alte in frantoio, confermando ancora una volta che la rincorsa alla standardizzazione delle produzioni agricole impoverisce la biodiversità, con tutte le conseguenze note. L'olio extravergine è un prodotto totem dell'agroalimentare campano e italiano, ma è anche un bioindicatore straordinario. Caratteristiche uniche ed inimitabili che stiamo proponendo agli alunni delle scuole campane con un percorso di assaggio, per riconoscere profumi e sapori che gli oli miscelati e di bassa qualità non possiedono".

Le principali varietà autoctone campane sono: l'Ogliarola, la Marinese e la Ravece in provincia di Avellino; l'Ortice, l'Ortolana e la Racioppella in provincia di Benevento; l'Asprinia, la Tonda, la Caiazzana e la Sessana in provincia di Caserta; l'Olivo da olio (detta anche Cecinella o Minucciolo) in penisola Sorrentina, Napoli; la Rotondella, la Carpellese, la Nostrale, la Salella, la Biancolilla e la Pisciottana in provincia di Salerno.

L'olio nuovo esprime al meglio le proprietà organolettiche, antiossidanti e nutrizionali che tendono a deperire nel tempo. L'Italia – conclude la Coldiretti - mantiene saldamente il primato europeo della qualità negli oli extravergini di oliva, che vede in Campania cinque Dop: Cilento, Colline Salernitane, Irpinia - Colline dell'Ufita, Penisola Sorrentina e Terre Aurunche. La Campania possiede oltre 74 mila ettari coltivati ad oliveto, di cui il 5% circa con metodi di produzione biologica.


© Tutti i diritti riservati


 



NOTIZIE ED ARGOMENTI CORRELATI

 

 

Share Button

IDEA TV

CanaliWeb

Meteo Campania

Fotogallery

Cucina

I tortiglioni con melanzane grigliate e pomodori secchi
IMAGE Lavate le melanzane, privatele del calice verde e tagliatele a fette sottili. Mettetele...

Libri

''Medea ed altre poesie'' di Biancagiuliana Pepe
IMAGE "Medea ed altre poesie" è la mia prima raccolta: un miscuglio di sentimenti...

Viaggi

Verso Santiago - Epilogo del mio Cammino
IMAGE Il Cammino mi ha insegnato la sua più grande lezione quando è finito, quando ho...

Storia

31 ottobre 1517 - Le 95 tesi di Martin Lutero
IMAGE Il 31 ottobre del 1517 è la data in cui compaiono nella cittadina di Wittenberg le 95...

Cinema

Natale da Chef, il nuovo colpo di Making of Salerno
IMAGE E’ un colpo da novanta quello messo a segno da Making of Salerno, che da anni si occupa...

Week End

Palium Sancti Martini - Atmosfere medievali del 1109
IMAGE Dal quinto secolo ad oggi rivive il culto di San Martino, patrono di Monteforte Irpino,...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su "Più informazioni"