Sport

Scafati a fatica contro Legnano

Un’atmosfera surreale ha accompagnato la Givova Scafati alla ventiseiesima giornata del campionato di serie A2 (girone ovest). La prematura scomparsa di una figura storica del club come Domenico Izzo (detto Mimì) ha lasciato tutti con un vuoto incolmabile. La sua assenza squarciava l’atmosfera del PalaMangano, dove i tifosi della gradinata “Lamanna” hanno voluto ricordarlo con uno striscione (“Stavolta hai spento le luci dei nostri cuori… ciao Mimì”), così come ha fatto l’intero palasport con il minuto di raccoglimento pregara e con gli applausi scroscianti. Un momento toccante ed emozionante che ha fatto da preludio ad una sfida, quella contro FLC Contract Legnano, che ha appassionato molto per i ritmi, l’intensità e lo spettacolo offerto. Una sfida che i padroni di casa (ancora orfani dell’infortunato Sherrod) sono riusciti ad aggiudicarsi solo nelle ultime battute di gioco, in virtù della grinta e della cattiveria agonistica sfoderata dal quintetto di coach Mattia Ferrari, che ha messo in seria apprensione la Givova per circa 37’. E’ stata anche l’occasione per festeggiare la centesima partita di coach Giovanni Perdichizzi sulla panchina scafatese: al tecnico, la società ha simbolicamente consegnato una targa commemorativa e simpaticamente regalato un cappello da sceriffo, come da sempre è soprannominato il tecnico di Barcellona Pozzo Di Gotto (Me).


Legnano inizia la contesa col piede giusto: Zanelli e Raivio sono i mattatori di questa prima fase di gioco, che vale il 7-10 al 5’. Gli ospiti hanno un buon passo (10-12 al 7’), ma negli ultimi minuti della prima frazione frenano bruscamente, a causa della lucida regia di Lawrence, della aggressività difensiva gialloblù e della mano calda dalla lunga distanza di Santiangeli e Stephens (16-12 al 8’). Recuperando alcuni possessi e giocando in contropiede, i padroni di casa riescono a chiudere avanti 20-13 la prima frazione. La concentrazione in difesa e l’attacco in transizione sono le armi vincenti dei locali anche in avvio di seconda frazione, nella quale riescono ad ampliare il divario fino a raggiungere la doppia cifra di vantaggio (25-15 al 13’). La FLC Contract non ci sta, si affida a Tomasini e Toscano per ridurre le distanze (25-22 al 14’) e per tenere comunque a debita distanza l’avversario all’intervallo lungo (37-32). Lawrence e compagni provano sin dall’avvio della ripresa a scrollarsi di dosso l’avversario, che invece tiene botta (45-44 al 25’) e riesce a mantenere la sfida in equilibrio (47-46 al 26’). Nessuno dei due quintetti prevale sull’altro, così ne viene fuori una sfida divertente, entusiasmante e scoppiettante. La terza sirena suona sul 56-55.


La tensione cresce col trascorrere dei minuti e l’appropinquarsi della fine. A rompere gli indugi e a spezzare in due la sfida sono le tre triple consecutive di Spizzichini S., Romeo e Lawrence (67-59 al 34’). Il time-out chiamato da coach Ferrari non sortisce alcun effetto: l’indisponibilità di Maiocco e l’assenza di Martini (entrambi infortunati) inizia a farsi sentire. Scafati tiene duro, gioca con grande determinazione e conserva un buon margine di vantaggio (72-64 al 38’), ampliato nel finale dalle giocate di Lawrence, che chiude la sfida 77-64.

I TABELLINI
GIVOVA SCAFATI 77
FLC CONTRACT LEGNANO 64
GIVOVA SCAFATI: Lawrence 25, Crow 4, Trapani, Spizzichini G. 1, Romeo 5, Ammannato 9, Pipitone,
Spizzichini S. 17, Stephens 3, Esposito n. e., Santiangeli 13. ALLENATORE: Perdichizzi Giovanni. ASS.
ALLENATORE: Marzullo Alessandro.
FLC CONTRACT LEGNANO: Tomasini 14, Zanelli 9, Roveda 3, Maiocco n. e., Gazineo n. e., Biraghi n. e.,
Toscano 8, Raivio 19, Mosley 7, Pullazi 4. ALLENATORE: Ferrari Mattia. ASS. ALLENATORI: Giglietti Davide e Mazzetti Alberto.
ARBITRI: Tirozzi Alessandro di Bologna, Scrima Alberto Maria di Catanzaro e Capozziello Damiano di
Brindisi.
NOTE: Parziali: 20-13; 17-19; 19-23; 21-9. Tiri dal campo: Scafati 26/56 (46%); Legnano 24/58 (41%) Tiri da due:
Scafati 14/27 (52%); Legnano 17/33 (52%). Tiri da tre: Scafati 12/29 (41%); Legnano 7/25 (28%). Tiri liberi: Scafati
13/24 (54%); Legnano 7/25 (28%). Falli: Scafati 16; Legnano 22. Usciti per cinque falli: Toscano. Espulsi: nessuno. Rimbalzi: Scafati 36 (27 dif.; 9 off.); Legnano 34 (26 dif.; 8 off.). Palle recuperate: Scafati 8; Legnano 5. Palle perse: Scafati 10; Legnano 14. Assist: Scafati 20; Legnano 15. Stoppate: Scafati 3; Legnano 2. Spettatori: 1.600 circa.


© Tutti i diritti riservati


 



NOTIZIE ED ARGOMENTI CORRELATI

 

 

Share Button

IDEA TV

CanaliWeb

Meteo Campania

Fotogallery

Cucina

I tortiglioni con melanzane grigliate e pomodori secchi
IMAGE Lavate le melanzane, privatele del calice verde e tagliatele a fette sottili. Mettetele...

Libri

"L'Arcisenso" di Aldo Masullo
IMAGE "L'Arcisenso. Dialettica della solitudine" di Aldo Masullo (Quodlibet edizioni) sarà...

Viaggi

Verso Santiago - Epilogo del mio Cammino
IMAGE Il Cammino mi ha insegnato la sua più grande lezione quando è finito, quando ho...

Storia

31 ottobre 1517 - Le 95 tesi di Martin Lutero
IMAGE Il 31 ottobre del 1517 è la data in cui compaiono nella cittadina di Wittenberg le 95...

Cinema

Natale da Chef, il nuovo colpo di Making of Salerno
IMAGE E’ un colpo da novanta quello messo a segno da Making of Salerno, che da anni si occupa...

Week End

Giornate Fai di primavera sul Lago di Garda
IMAGE Un fine settimana dai grandi numeri quello appena trascorso al Martes - Museo d'Arte...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su "Più informazioni"